Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
EndoPredict breast cancer testing

 
 

Con EndoPredict più pazienti possono evitare la chemioterapia in sicurezza.

Confronto diretto nelle pazienti linfonodo-negative

Nelle 591 pazienti linfonodo-negative tutti i test hanno individuato pazienti con basso rischio di recidiva a distanza (<10%) entro 10 anni.

Rispetto a tutti gli altri test, EndoPredict ha individuato il maggior numero di pazienti con carcinoma mammario linfonodo-negativo a basso rischio (72,6%) con un tasso di recidiva del 6,6%. Con EndoPredict più pazienti potrebbero con fiducia evitare la chemioterapia.

Precisione nell’identificazione di pazienti linfonodo-negative a basso rischio nel periodo 0-10 anni nello studio TransATAC

§ I valori di cut-off di Prosigna vennero definiti nel TransATAC e quindi ottimizzati per questa coorte di pazienti.

Confronto diretto nelle pazienti linfonodo-positive

Nelle pazienti linfonodo-positive EndoPredict è stato uno dei due soli test a individuare pazienti a basso rischio con un rischio di recidiva a distanza inferiore al 10%. Il tasso di recidiva a 10 anni per le pazienti identificate come a basso rischio da Oncotype DX è risultato del 19,4%, quello per le pazienti identificate come a basso rischio dal test BCI del 15,5%. Al confronto, le pazienti identificate come a basso rischio da EndoPredict presentavano un tasso di recidiva veramente basso del 5,6%.

Rispetto agli altri due test EndoPredict ha individuato un numero almeno tre volte superiore di pazienti a basso rischio (23,5% rispetto a 8,2% per Prosigna) che potrebbero con fiducia  evitare la chemioterapia.

Precisione nell’identificazione di pazienti linfonodo-positive a basso rischio nel periodo 0-10 anni nello studio TransATAC

§ I valori di cut-off di Prosigna vennero definiti nel TransATAC e quindi ottimizzati per questa coorte di pazienti.

Confronto diretto in relazione alla recidiva a distanza tardiva

Rispetto a tutti gli altri test, EndoPredict ha individuato più pazienti linfonodo-negative a basso rischio di recidiva tardiva entro 5-10 anni (73,5%). Nelle pazienti linfonodo-positive, EndoPredict è stato uno dei tre test che hanno individuato pazienti con un rischio di recidiva a distanza inferiore al 10%. Il tasso di recidiva a 10 anni per le pazienti identificate come a basso rischio da Oncotype DX è risultato del 17,9%.

Rispetto a Prosigna (ROR), EndoPredict ha identificato più pazienti linfonodo-positive davvero a basso rischio (26% vs 9,7%).

EndoPredict individua un maggior numero di pazienti per le quali un’estensione della terapia endocrina potrebbe non essere giustificata.

Rischio di recidiva a distanza entro 5-10 anni nello studio TransATAC e dimensione del gruppo a basso rischio

§ I valori di cut-off di Prosigna vennero definiti nel TransATAC e quindi ottimizzati per questa coorte di pazienti.

EndoPredict presenta la maggiore precisione prognostica

La precisione prognostica di tutti i test è stata confrontata mediante il parametro statistico  standard indice C.
EPclin Risk Score mostra maggiore potere prognostico rispetto a tutti gli altri test nei periodi 0-10 anni e 5-10 anni.

Capacità prognostica di rilevare recidiva a distanza in 0-10 anni e 5-10 anni nello studio TransATAC

L’indice C è il parametro statistico standard per il potere prognostico utilizzato per confrontare la accuratezza  prognostica di test differenti. Maggiore l’indice C, migliore il potere prognostico di un test. L’indice C riflette il potere prognostico del punteggio continuo indipendentemente dai valori di cut-off.

Un maggior numero di pazienti potrebbe in sicurezza evitare un trattamento aggressivo

Rispetto ad altri test prognostici:

  • EndoPredict è risultato il migliore nel predire la recidiva a distanza in 0-10 anni e 5-10 anni in tutte le pazienti, includendo pazienti con malattia linfonodo-negativa e linfonodo-positiva.
  • EndoPredict ha individuato il gruppo più consistente di donne con carcinoma mammario, sia linfonodo-negativo che linfonodo-positivo, a basso rischio di recidiva a distanza che potrebbero in sicurezza evitare la chemioterapia.
  • EndoPredict ha individuato il gruppo più consistente di donne con carcinoma mammario, sia linfonodo-negativo che linfonodo-positivo, a basso rischio di recidiva a distanza tardiva per le quali un’estensione della terapia endocrina potrebbe non essere giustificata.

Sestak I. et al.: Comparison of the Performance of 6 Prognostic Signatures for Estrogen Receptor-Positive Breast Cancer. A Secondary Analysis of a Randomized Clinical Trial. JAMA Oncol. 2018;4(4):545-553